Breve Biografia

   Dall’età dell’adolescenza pratico la ricerca interiore, anche se solo con con la maturità compresi che era un cammmino spirituale. Amavo scrivere i miei pensieri e le mie riflessioni; in seguito questi sono divennero poesie in stile haiku (poesia breve giapponese o poesia zen a pennello) e meditazione sempre più estesa e profonda. Sono, quindi, quarant'anni che faccio assiduamente ricerca interiore in campo metafisico e nella spiritualità applicata. Quello che ho raggiunto non si può circoscrivere con parole, tuttavia lo si può intuire, ognuno secondo la propria misura e la propria maturità interiore, dagli articoli qui pubblicati.

   Ho cinquantanove anni e sono sposato da quindici; continuo con trasporto a coltivare il mio interesse per la ricerca interiore; leggo a periodi, infatti, ma amo sempre il dialogo ed il confronto diretto con le persone.

   Negli anni, sono passato attraverso gli studi e la pratica del buddhismo Mahayana e Hinayana, di quello zen, e degli studi taoisti in primis, in seguito anche indiani (una mole di libri che non so quantificare). Poi ho conosciuto Krishnamurti e i delicati componimenti poetici di Sri Aurobindo; tralascio per brevità, una serie di scrittori contemporanei e del '900 e i filosofi occidentali, che adoro, come Herrigel e Nietsche.

   Ho viaggiato molto, fin dall'età di vent'anni, prevalentemente in oriente (Cina, Giappone, Corea, India). Luoghi che, in gioventù, deputavo essere la patria dell'antica spiritualità, degli antichi maestri e delle vecchie scuole (all'epoca si viaggiava ancora in autostop e sacco a pelo). Salvo poi scoprire che la vera spiritualità non ha un luogo preferito sugli altri. In Italia, infatti, feci poi le più belle esperienze spirituali, mistiche, quelle più importanti (ammesso che si possa dare una preminenza a qualcuna di esse).

   Ho frequentato alcuni monasteri, in Italia e all'estero e in ognuno di questi luoghi ho colto qualcosa, sempre prezioso, sempre profondo e insostituibile, sempre caro.

   Attualmente coltivo con assiduità il piacere della scrittura. Come leggerete nel primo libro "Della Coscienza", ciò che mi ha spinto a condividere così profondamente e con tutti la mia esperienza mistica è stata una visione (potete darmi del visionario), un sogno ad occhi aperti, o un viaggio astrale da sveglio, come si vuole vederla. Una esperienza molto complessa articolata ed intensa. Non la prima, in vero, ma certamente la più completa ed esaustiva, nella sua descrizione dettagliatissima di questa umana esistenza. A dire il vero ho sempre provato dentro grande compassione per la condizione umana, fin da ragazzo e ora, proprio grazie a questa migliore e perfetta nuova realizzazione, ho potuto fornire un aiuto concreto, dei mezzi utili ed efficaci; degli strumenti di ricerca interiore potenti e precisi che produrranno nuova profonda consapevolezza in chiunque senta il bisogno e l'urgenza di superare il disagio esistenziale che tutti oggi condividono.

   Questo blog è il mio invito alla profondità interiore, la mia certezza e la mia fede nel progresso umano, il mio impegno puro. Buona via di ricerca interiore a tutti.
Claudio Panicali