Veri Maestri?

  Giusto ieri leggevo il post di una amica in Facebook, o meglio, guardavo il video che ha postato. L’autrice è una giovane donna, molto intelligente. Simpaticamente, ma con ammirevole precisione, spiega come si diffondano a macchia d’olio, in questi ultimi anni, i maestri spirituali, le scuole di pensiero, gli shamani, e gli insegnanti di ogni disciplina olistica possibile. In risposta (commento) al post di questa amica ho scritto: “Condivido pienamente. Attenti, ma non agli altri, a voi stessi: il pericolo più grande siamo noi stessi, gli altri ci danno ciò che chiediamo!”. Lei mi ha ringraziato per questo commento. Ora aggiungerei: dipende sempre e soltanto da ciò che cerchiamo; se cerchiamo un alibi per poter continuare a coltivare le nostre abitudini sbagliate, magari i nostri piccoli vizi o anche semplicemente continuare a non impegnarci responsabilmente verso la nostra spiritualità, troveremo certamente mille scuole e diecimila maestri in grado di farci passare due ore la settimana in buona e piacevole compagnia. Se cerchiamo solamente di imparare a memoria frasi celebri di antichi maestri e santi del passato per poi farne sfoggio vanitoso con chiunque, troveremo migliaia di testi antichi contenenti parole famose, citazioni celebri, saggezza antica e mitologia classica: il web e le biblioteche ne sono ricolmi. Se ci siamo prefissi lo scopo di smettere di lavorare da dipendenti e metterci in proprio insegnando discipline olistiche (che pensiamo è meno faticoso), troveremo centinaia e centinaia di corsi di ogni genere, di testi, di esperti, di metodi rapidi, di tecniche raffinate e molto facili; si può persino imbattersi in corsi che servono a farti smettere di fare corsi… Magari viene un po’ da ridere, ma questi hanno più successo. Perché? Di nuovo, dipende sempre da cosa domandiamo, è la domanda che genera la risposta, non viceversa. I pubblicitari e gli esperti di vendita lo sanno benissimo: “non puoi vendere a chi non ha bisogno; quindi generare nel cliente la domanda per offrire il prodotto richiesto”. E’ diabolico, ma il mondo contiene tutto, e ci propone anche questo. Allora, tirando un po’ le fila: “Che cosa cerchi davvero?” Chieditelo ed avrai la risposta immancabilmente. Possiamo aggiungere ancora poco a quanto detto, magari una piccola nota al video di cui all’inizio: non è reale il punto di vista secondo cui “tutti questi pseudo maestri e shamani, se fossero veri, già avrebbero cambiato il mondo”; in realtà, col loro agire, lo stanno già cambiando il mondo: come potrei difendermi dai falsi maghi se almeno una volta non ne avessi conosciuto uno? Come potrei riconoscere la via autentica se prima non avessi percorso piccoli viottoli ombrosi? La verità è che il mondo, la vita, contiene tutto, devi solo prendere ciò di cui senti il tuo cuore aver bisogno. Come scegliere? Se sei un Cercatore autentico, non hai dubbi; segui te stesso e giungerai sempre. Se non sai di essere un cercatore autentico e sei pieno di dubbi, sappi che il dubbio è un’arma affilatissima, ma sappi anche che a lungo andare taglierà anche te. Se sei un cercatore interessato, nonostante i dubbi, segui le tue idee ed otterrai quello che chiedi. Concludendo, non esiste una via migliore di altre, come non esiste un metodo. L’unica via, come l’unico metodo, sono il tuo impegno responsabile, la tua rettitudine morale, il tuo coraggio, l’amore che provi e che non ha nome di sorta. Dagli il tuo nome o qualunque nome preferisci, poi spiega che è solo un nome.

                   di Claudio Panicali

DellaCoscienza Coperitna 5 miniJPG  Per “espandere” l’argomento e per comprendere di più, il mio libro Della Coscienza Vol 1 lo trovi Qui.   L' articolo qui sopra, sarà ripreso ed ampliato nel Vol 2 "Quali Sono le Porte" Copertina 6x9 Inch Mini2jpg , di prossima pubblicazione.

  Se desideri esserne informato e restare in contatto, iscriviti al blog: postmaster@dellacoscienza.it

<