Siamo Tutti Aquilotti

    Una spinta improvvisa! Disorientamento. L’orizzonte sottosopra! Freddo, aria veloce sul volto, gira tutto, non so dove sono. Sto cadendo! Non vedo più il caldo nido! Veloce, sempre più veloce, un'ombra punta il mio volto, è un ramo secco sul fianco del precipizio! Un tonfo sordo, dolore, un pugno di penne in aria. Cado ancora e ancora nel vuoto, veloce, aria sulla faccia, gira tutto, il vento insiste su di me, sono solo! A te rimetto la mia volontà, Principio! Al tuo volto affido i miei giorni, Essenza. Precipito! Solo in te ho fede, Luce Sacra! Insiste il vento sul mio corpo, precipitando, l'aria penetra fra le penne, poi fra le piume, la sento sulla pelle veloce! È forte, non posso oppormi. Ecco! Una sferzata potente! Un brivido profondissimo e arcano dalla punta del becco, nella schiena e fin giù agli artigli: precipito velocissimo, ma l'aria mi divarica prepotente le penne e le ali e distendo il corpo! Eccolo l'orizzonte! Mi riempie veloce gli occhi, è fermo! L'aria mi sta reggendo! Sento il sibilo del vento tra le piume. L'Essenza mi guardava, non ero solo, mi sto librando, sulla valle, sul fiume, i pini e i cedri silenziosi, le vette alte innevate e il contadino rugoso. Un grido squarcia l'aria ferma: ECCOMI! Al tuo volto affido i miei giorni.



   Data 31/Gen/2019                             Claudio Panicali

Della Coscienza Vol 1e2 Imgjpg  Per “espandere” l’argomento e per comprendere di più, i miei libri, “Della Coscienza” Vol. 1  e “Quali Sono Le Porte”, Vol. 2, li trovi Qui.

La Biografia dell'autore, invece, la trovi Qui.

  Se desideri essere informato e restare in contatto, iscriviti al blog: postmaster@dellacoscienza.it o richiedi l’iscrizione al Gruppo Della Coscienza.

<