Esiste Una Coscienza Collettiva?

  Studi molto autorevoli continuano a confermare l’esistenza di un campo di coscienza condiviso fra tutti gli esseri viventi. E’ una Coscienza Collettiva, per la precisione, una energia fatta dell’energia di ognuno di noi. In passato, tanto per capire, grandi gruppi di meditazione hanno influenzato positivamente il comportamento sociale delle città limitrofe; dati alla mano. Attualmente, sono in corso precise misurazioni tecniche riguardo l’influenza della coscienza collettiva sul funzionamento delle apparecchiature informatiche. Tuttavia non ci interessano le dimostrazioni scientifiche, ma solamente il fatto che la tua forma di coscienza crea, tutto attorno a te, un’aura di benevolenza, più o meno estesa. Ciò, ragionando nel piccolo ma, nel grande, influenzi istantaneamente la coscienza altrui, di tutti unitamente. I nostri desideri, le nostre aspirazioni più nobili e i pensieri più elevati, contribuiscono in modo diretto all’emancipazione e al progresso dell’intero genere umano, istantaneamente, senza bisogno di aspettare tempo, in questo istante. Fino ad ora e, alle volte ancora oggi, alcune persone pensano che, per contribuire al progresso dell’umanità, sia necessario sposare una causa, cosiddetta, umanitaria. Non è così, però, se si è sufficientemente progrediti interiormente da vedere l’istantaneità della propria coscienza e l’istantaneità della coscienza collettiva (che, come detto, coincidono). L’altro aspetto importante, in questa consapevolezza, è il tempo. Abbiamo infatti detto prima “istantaneità”, ovvero, assenza di tempo, come dire effetto immediato, senza futuro, senza attesa, all’istante. In gioventù, il tempo, era lungo, specie se guardavo al futuro. Da adulto si contrasse, pian piano, fino ad essere solo il presente e con l'intuizione che passato e futuro fossero solamente illusioni e costruzioni fittizie dell'ego che protegge se stesso. Oggi, sono andato oltre: il presente diventa un grande varco, lo attraverso senza paura e sento l'eterno intorno, attraverso e dentro me, per mezzo di me, per raccontarlo, per farlo vedere. Il tempo non c'è mai stato, né è un problema esistenziale, psicologico, fisico o spirituale. Oggi scopro ciò che battezzo l'Istantaneità dell'Esistenza. La percepisco ora parlando con te. L'Istantaneità ha il sapore e il colore dell'Eternità, ma a sua differenza (se mai una ve ne fosse), è estremamente Viva e Vitale. Qualcuno, più timoroso, a questo punto, potrebbe aggiungere che ci sono coscienze molto negative in circolazione, miranti solo a frenare lo sviluppo collettivo o, addirittura, a deviarlo verso l’oscurità anziché verso la luce. Non è così: fortunatamente è già troppo tardi! Gli Spiriti Liberi e le Coscienze più Alte hanno già stabilito quali sono i limiti! Non abbiate timore, voi che tendete all'elevazione! Hanno un bell'abbaiare gli spiriti deboli ... possono solo spaventarsi fra loro. Oramai la Strada è impostata, l'emancipazione non può più essere arrestata. Gioite dunque e più non temete le ombre: se c'è un'ombra è solo perché lì nei pressi c'è una Luce! Questa vi protegge, perché figlia diretta della Luce Unica, dell’Essenza (ma questo è già argomento del prossimo articolo). Buona Serenità a tutti.   

7/ago/2108           Claudio Panicali

Per ascoltare e vedere l'autore in diretta su questo argomento clicca QUI.

Per “espandere” l’argomento e per comprendere più a fondo, i miei libri, “Della Coscienza” Vol. 1, “Quali Sono Le Porte” Vol. 2, e “l’ultima porta” Vol. 3, li trovi Qui:

Cpertina Della Coscienza Vol1 2 3 Minijpg

La Biografia dell'autore, invece, la trovi Qui.

  Se desideri essere informato e restare in contatto, iscriviti al blog: postmaster@claudiopanicali.it o richiedi l’iscrizione al Gruppo Della Coscienza.

<